Tu sei il mio dono

nat

Quando ero incinta di te, del mio dono, mi sentivo costantemente in uno stato di grazia. Mentre le settimane passavano, insieme al pancione sentivo crescere in me il desiderio di conoscere quel bambino venuto dalle stelle e che mi aveva scelta come mamma. Mi sembrava di averti atteso già da una vita e forse era proprio così. Ricordo che quando ero una ragazzina, ho collezionato i più bei calzini da bebè che trovavo in giro. Li avevo appesi su un filo sopra al mio letto con delle mollettine di legno. Mi piaceva immaginare il giorno in cui li avrei usati. Erano calzine da maschietto.
Sono passati una quindicina di anni prima che quei calzini fossero ai tuoi piedini.
In qualche modo sento che hai sempre fatto parte di me e che avevi molto da insegnarmi. Per esempio a diventare una mamma non solo che sapesse prendersi cura di te, ma che imparasse a fidarsi di quella voce interiore, saggia e calma, che sa sempre qual’é la cosa giusta. Con il tuo arrivo sono diventata più intuitiva, matura e attenta a me stessa. La mia stessa visione della vita è cambiata.
Ora tutto aveva un senso. Tu eri il senso. E non perché riempivi un vuoto, ma perché avevi creato dentro di me un immenso spazio da cui poter guardare senza limiti.
Ho compreso che ho sempre amato la compagnia dei bambini perché ho sempre riconosciuto in loro quella magia in cui mi piaceva immergermi. La magia del luogo da cui venivano, e quella forza, quella gioia e quella freschezza che non trovavo nel mondo intorno a me.
Nei bambini mi rifugiavo per sfuggire dagli adulti noiosi che non avevano niente di interessante da insegnarmi. E quando sei arrivato tu, il mio bambino, mi sono sentita così privilegiata! Ho iniziato ad osservarti e ti vedevo già così saggio! Ricordo che rimasi molto sorpresa quando vidi il tuo viso nell’ecografia. Sembrava il viso di un essere antico e saggio e nei tuoi primi giorni di vita avevi quell’aspetto.
Mi sentivo al sicuro con te vicino e la tua presenza mi dava forza. Quanto hai fatto per me per aiutarmi a diventare una donna e quanto fai tutt’ora per insegnarmi ad essere una mamma!
Insieme abbiamo aperto porte incredibili. Una delle più importanti è stata quella che mi ha aiutata a riconoscere la mia essenza e la mia verità. Ed è ciò che io oggi cerco di mantenere vivo anche in te mentre cresci in questo mondo che sembra averla dimenticata la verità.
Tu mi hai sempre fatto credere in un mondo più bello, popolato da esseri dolci e amorevoli come te, che hanno cura di tutte le creature e che attraverso le loro idee si impegnano a creare una Terra pulita, sana e giusta in cui poter vivere in pace.
Tu sei il mio dono di pace, dentro di me e nel mondo. Sei la mia terra promessa.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...